MARINA BERLUSCONI NOMINATA “CAVALIERE DEL LAVORO”

Marina Berlusconi

Espressioni di orgoglio e apprezzamento per la professionalità, il carattere e la lungimiranza del Cavaliere del Lavoro Marina Berlusconi.

Le immediate e spontanee parole verso il padre Silvio sono, ancora una volta, prova evidente della sua profonda educazione e del suo grande rispetto filiale. Tutti l’hanno sotto gli occhi: “dedico il riconoscimento a mio padre, che è stato e sempre sarà Il Cavaliere”.

C’è di più. In questo caso anche il portato e la valorizzazione di un ruolo che i padri possono svolgere verso la figlia femmina. Il padre può realmente esercitare verso la figlia all’inizio della carriera una spinta propulsiva efficace. Come in questo caso : “ha creduto in me, mi ha sostenuto e mi ha dato la possibilità di fare il mestiere che ritengo il più bello del mondo, quello dell’editore.” “Da oltre vent’anni ho l’onore di presiedere un grande gruppo come Mondadori, vero e proprio patrimonio del nostro Paese, che ha fatto della libertà e del pluralismo la sua ragion d’essere”.

“Di pari passo con la migliore letteratura di Womenomics che da circa vent’anni ci evidenzia come un padre può effettivamente favorire il successo di una giovane donna che si cimenta in ruoli apicali.” Commenta Cristina Rossello

Un altro passaggio, dopo il riferimento al proprio padre, Marina Berlusconi, lo fa riferendosi alle aziende del Gruppo. E così estende la condivisione del suo prestigioso riconoscimento con “ciascuna delle persone che lavorano in Mondadori, e, più in generale, con le persone di Mediaset e di tutto il gruppo Fininvest”. Questo sentimento inclusivo é reale e sentito e viene dichiarato in modo trasparente.

Cavaliere del Lavoro, dunque, anche nel modo di condividere un traguardo reputazionale e professionale assolutamente personale, concependolo invece in modo coinvolgente ed elevato, aggiungendo a proposito dei dipendenti delle aziende di famiglia: “la mia nomina di oggi è allo stesso tempo un premio al loro impegno, alla loro energia, alla loro passione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.